Struccante bifasico Pur Bleuet

Oggi vi parlo dello struccante bifasico Yves Rocher a base di Fiordaliso Bio, uno dei fiori emblematici De La Gacilly,conosciuto per le sue proprietà lenitive, decongestionanti e protettive.

Visualizza immagine di origine


Lo struccante bifasico è una soluzione struccante caratterizzata dalla presenza di una doppia texture in un’unica formulazione. La prima, a base di oli di natura vegetale, svolge un’azione particolarmente efficace poiché scioglie gli elementi liposolubili presenti sulla pelle; la seconda è invece a base di acqua, il massimo per detergere e tonificare.
E’ delicato su gli occhi ma è così efficace da rendersi indispensabile per eliminare anche il trucco più resistente, come quello waterproof.

Ma ci sono tante funzioni svolte da questo prodotto, tra cui:
-Prevenire la formazione di borse e occhiaie;
-Ridurre e prevenire la formazione di rughette e segni d’espressione;
-Lenire la cute, evitando le irritazioni;
-Evitare la caduta delle ciglia e rinforzarle.

Visualizza immagine di origine


Usare questo tipo di struccante è facilissimo. 
È sufficiente agitare molto bene il prodotto e versarne poche gocce su un dischetto di cotone che dovrai poi massaggiare delicatamente.

Vietato strofinare.
Trattandosi di un prodotto dal potere struccante molto forte, sarà necessario massaggiare o tenere il dischetto per qualche secondo in posa.


Questo struccante, amato da anni da tutte le donne è stato riformulato perchè per la marca Yves Rocher è fondamentale il rispetto della pelle e del pianeta.
La sua formula è VEGAN con il 97% di ingredienti di origine naturale, senza parabeni e senza profumi.
Rispetta il pianeta, perchè è privo di oli minerali e siliconi ed i flaconi riciclabili sono ottenuti al 100% da plastica riciclata.

Se ti è piaciuto lascia un like e condividi!

L'immagine può contenere: Marilia Ragusa, primo piano

Latte corpo Yves Rocher, per una pelle bella ed idratata

Idratare la nostra pelle è un gesto quotidiano fondamentale per garantirne salute e morbidezza. La pelle è composta per la maggior parte da acqua: usare i prodotti giusti diventa perciò importantissimo per non farle mai mancare il nutrimento necessario.

La pelle è in grado di trattenere l’acqua ma per colpa dell’invecchiamento, degli sbalzi di temperatura, dell’inquinamento, del fumo e dell’aggressione degli agenti atmosferici, la nostra pelle può perdere il naturale equilibrio e apparire opaca, screpolata, secca e poco in salute.
Che fare allora? Per garantire un’idratazione ottimale dovremo agire su due fronti: dall’interno e dall’esterno.
-Iniziamo dall’interno: l’alimentazione in questo caso diventa fondamentale, e una dieta sana, equilibrata e leggermente ipocalorica vi potrà aiutare a migliorare il tono dell’epidermide.E non dimentichiamo di bere sempre da 1,5 a 2 litri di acqua al giorno.
-Ma anche l’idratazione dall’esterno è fondamentale! I prodotti idratanti, diversamente da quello che solitamente si pensa, non aggiungono acqua, ma semplicemente servono per far affiorare quella già presente nel derma.

Può aiutarci in questo compito il latte corpo Yves Rocher disponibile con tre diversi principi attivi, adatto ad ogni esigenza indicato a tutti,anche bambini:

1.Latte nutriente con ESTRATTO DI AVENA ➡️ lenitivo e addolcente, texture latte cremosa, nutre e ridona elasticità alla pelle, che ritrova tutta la sua morbidezza.
2.Latte idratante con POLPA DI ALOE VERA➡️ fresco e levigante, texture leggera e vellutata, idrata intensamente e rigenera anche la pelle più secca.
3.Latte nutriente intenso con KARITE’ BIO➡️ nutriente e riparatore, texture ricca, nutre a fondo, lasciando la pelle più morbida e confortata a lungo. Ha un effetto protettore e anti-disidratazione.
Non contengono oli minerali, parabeni e coloranti.
Vanno applicati quotidianamente massaggiandoli su tutto il corpo, non lasciano la pelle unta.
Disponibili in due formati, da 200 ml e da 390 ml

Se ti è piaciuto lascia un like e condividi


Ghiaccio, alleato di bellezza.

Il ghiaccio sul viso e sulla pelle fa bene: ecco come usarlo correttamente  contro macchie e rughe -

Il ghiaccio può avere molti usi benefici per la tua pelle.
E’ noto come skin icing ed i vantaggi di questo rituale, sono sbalorditivi scopriamo perchè:
1. Vuoi lisciare la pelle e migliorare la circolazione?
Tutte le sere prima di andare a dormire avvolgi due cubetti di ghiaccio in un tovagliolo e strofinali sulla pelle del tuo viso. 
Questo gesto stringe i pori e tonifica la pelle: la mattina ti sveglierai con un viso meraviglioso e con la pelle luminosa
2. I cubetti di ghiaccio possono aiutare a ridurre l’infiammazione e il rossore dei brufoli e delle imperfezioni.
Basterà applicarli per qualche secondo.
Il ghiaccio è un anestetizzante, perciò è perfetto anche per alleviare il fastidio di brufoletti spuntati in zone molto delicate.


3.Sei stanca da morire e la notte non dormi? 
Prepara del tè verde oppure una combinazione di succo di cetriolo e acqua di rose e congelali riempiendo una vaschetta di cubetti per il ghiaccio.
Poi avvolgi i cubetti in un panno e strofinali sotto gli occhi, ottimo rimedio per alleviare il gonfiore.
4. Sai che congelando dell’acqua insieme a dell’arancia spremuta e strofinandoli sul viso per circa un minuto, renderà la tua pelle pulita e luminosa.
5. Usa il ghiaccio al posto del primer.
Dopo aver lavato il viso e applicato la tua solita crema idratante, strofinalo sulla pelle e poi procedi col trucco. Il risultato sarà lo stesso del primer, il tuo trucco sarà perfetto e durerà a lungo, perché il ghiaccio, così come il primer, crea una barriera tra la pelle e il trucco.
6. I cubetti di ghiaccio rallentano la comparsa delle rughe e attenuano i segni del tempo.
7. Hai preso troppo sole e la tua pelle si è arrossata? Prepara dei cubetti a base di aloe vera ed acqua. Una volta ghiacciati, passali sulle zone interessate per avere sollievo immediato.

Se ti è piaciuto lascia un like!!!

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto e spazio al chiuso

Cos’è la pulizia del viso?

La pulizia del viso è una routine di bellezza e benessere che dovremmo imparare a programmare con cura.

Sia che decidiamo di rivolgerci a un’estetista, sia che preferiamo il fai da te, l’importante è farla periodicamente, ma senza esagerare.
La pulizia viso non ha nulla a che vedere con la detersione quotidiana – un gesto da regalare alla pelle ogni giorno – ma si tratta di un trattamento di pulizia profonda, da eseguire con gli strumenti adatti che potrà dare alla pelle nuova vita. 

Una pulizia del viso ben fatta apporta numerosi benefici:

  • rende la pelle del viso più liscia e luminosa
  • purifica la cute rimuovendo le cellule morte, i brufoli e i punti neri
  • coadiuva il trattamento di acne e altre impurità cutanee
  • riduce il numero di batteri presenti sulla pelle, diminuendo anche le possibili infezioni
  • rimuove gli accumuli di sebo e cheratina sulla pelle

Ma la pulizia del viso non è un trattamento riservato solo alle pelli grasse o acneiche: questo rituale di bellezza, infatti, è adatto a tutti i tipi di pelle, specialmente per quelle che hanno bisogno di combattere gli effetti dell’inquinamento. 

OGNI QUANTO FARE LA PULIZIA DEL VISO?

-La frequenza ideale  con cui fare una pulizia viso professionale è circa 3/4 volte all’anno, scegliendo momenti in cui la pelle è particolarmente provata: dopo l’estate, prima dell’inizio dell’inverno e durante la primavera, ad esempio.
Sarà poi l’estetista, ovviamente, ad adattare la routine in base alle esigenze della cute.
-A determinare la frequenza di una pulizia viso a casa è invece soprattutto il tipo di pelle. Se, infatti, le pelli grasse non dovrebbero utilizzare trattamenti al vapore più di una volta a settimana, le pelli secche potrebbero beneficiarne, poiché una sauna facciale è l’ideale per incoraggiare la produzione di sebo.

Come fare una pulizia fai da te? Ecco qualche consiglio:
aprire i pori: prendere una pentola, riempirla di acqua calda, avvicinare il viso al vapore, mettersi un asciugamano in testa e rimanere in posizione per almeno 15 minuti.

Gommage Purificante
Gommage sebo vegetal

Fare lo scrub: serve per rimuovere le cellule morte. Bisogna massaggiare delicatamente il viso, lasciar agire per 5 minuti e poi risciacquare con acqua tiepida.
Il mio preferito è il gommage sebo vegetal Yves Rocher.

-Usare un latte detergente: dopo lo scrub ricordando di massaggiare bene e di risciacquare il viso.
applicare una maschera per purificare la pelle:  scegli una maschera adatta al tipo di pelle. In caso di pelle secca bisognerà idratare la cute, mentre se si ha la pelle grassa, bisognerà ridurre la produzione di sebo.
Le maschere vanno fatte agire per almeno 15/30 minuti e poi risciacquate.
usare un tonico: serve per richiudere i pori. 
idratare il viso: utilizzando la crema viso più adatta per il nostro tipo di pelle.

Se ti è piaciuto lascia un like e condividi!

L'immagine può contenere: Marilia Ragusa, spazio all'aperto e primo piano

COME RASSODARE IL VISO?

Con creme, strumenti, stile di vita sano, beauty routine e ginnastica facciale sarà possibile rassodare le parti del viso che hanno perso tonicità!
Ti basterà dedicare 10 minuti al giorno alla ginnastica facciale per contrastare le rughe ed il cedimento cutaneo.

Visualizza immagine di origine

Tra le prime zone soggette al cedimento strutturale ci sono guance e zigomi, che hanno bisogno di essere tonificate attraverso la giusta ginnastica per rassodare il viso. Inizia gonfiando le guance e mantenendo l’aria all’interno per almeno 30 secondi, poi, rilascia lentamente l’aria e ripeti l’esercizio per altre 10 volte. Un’ottima variante consiste nel gonfiare anche solo una guancia per volta, alternandole.

Un esercizio utile per il collo invece può essere questo: inclina la testa all’indietro e guarda in alto per distendere i muscoli del collo, poi, muovi la mascella su e giù.
Per contrastare rughe e zampe di gallina del contorno occhi posiziona il palmo della mano ai lati esterni degli occhi e tira la pelle verso le tempie per circa 20 secondi. 

Visualizza immagine di origine

Oltre a questi massaggi, molte donne ricorrono alla ghiaccio-terapia per  rassodare la pelle del viso.
È importante non applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle ma coprirlo con un asciugamano o panno e passarlo sul volto con delicatezza.

Se ti è piaciuto lascia un like e condividi

Crema doposole

Che cos’è la crema doposole?
La crema doposole, è un prodotto per la pelle molto molto idratante che si differenzia dalla tradizionale crema idratante viso e corpo, per principi attivi contenuti al suo interno.
Il doposole, dopo una giornata trascorsa al mare o una lampada abbronzante, è particolarmente indicato per ricostruire il film lipidico della pelle, messo a dura prova dall’esposizione dei raggi solari, dal vento, dal sudore o dalla sabbia, ma non solo, infatti è in grado di attenuare i rossori e prevenire le screpolature e le spellature di una pelle scottata, rendendo così l’abbronzatura più luminosa e duratura.


Il mio preferito, è il latte idratante 3 in 1 con estratto di eringio marino, lenisce, idrata e sublima l’abbronzatura. Lascia la pelle deliziosamente profumata grazie alla fragranza di monoi contenuta.
Contiene oltre il 91% di ingredienti di origine naturale, non contiene olio minerale.
Come si applica??
Dopo la doccia applicalo sul viso evitando il contorno occhi e sul corpo con un leggero massaggio.

Se ti è piaciuto lascia un like e condividi!

Novità Matitone Glossy Nutriente

matitoni rossetto, o Chubby Lipstick, sono un must have irrinunciabile per creare look easy da giorno e da sera. 

Sono facili da applicare, coloratissimi,idratanti; regalano nutrimento e morbidezza alla bocca.
Sono confortevoli e ideali da portare sempre con se!
Oggi vi parlerò del matitone glossy nutriente Yves Rocher un prodotto, a metà strada tra un lucida labbra, un rossetto e un burro nutriente e idratante, questi preziosi alleati riescono a soddisfare qualsiasi esigenza, hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo e sono comodi e pratici!
Non si temperano, basta girare il fondo per far uscire la mina ed utilizzarli!
Insomma, volete mettere la praticità di dover passare un solo prodotto sulle labbra anziché iniziare con una matita per delineare il contorno,
riempire le labbra con il pennellino, passare il gloss per dare il tocco lucido…
All’interno hanno l’olio di Camelia, ricco di sostanze attive, nutre e protegge le labbra dagli agenti atmosferici ed il burro di karitè ricco di sostanze antiossidanti, in particolare vitamine E, A e D, protegge la pelle dal freddo o dal sole.Un unico prodotto, un confort estremo e un risultato eccellente!
Disponibile in 10 colori:
-Beige sable
-Bois de rose
-Corail rosè
-Rouge Pivoine
-Rose sorbet
-Corail intense
-Rouge camelia
-Rouge framboise
-Mauve lilas
-Prune tendre

Monoi de Tahiti

Il Monoi di Tahiti – o più correttamente, Monoï – è un olio cosmetico che si ottiene facendo macerare i fiori di tiaré in olio di cocco.

Visualizza immagine di origine
fiori di tiarè

Conosciuto per la sua caratteristica ed intensa fragranza, l’olio di Monoi è molto apprezzato dal punto di vista cosmetico per le proprietà di cui è dotato.

Come si può facilmente intuire dal suo stesso nome, il Monoi di Tahiti è originario dell’omonima isola polinesiana, luogo in cui il prodotto viene considerato come un vero e proprio segreto di bellezza delle donne del luogo.

Grazie alla sua composizione, l’olio di Monoi è in grado di esercitare diverse azioni benefiche a livello di cute e capelli. Più nel dettaglio, al Monoi sono attribuite proprietà:

Idratanti;
Nutrienti;
Emollienti;
Lenitive;
Elasticizzanti;
Antiossidanti.

Ecco perchè Yves Rocher ha creato un intera linea con all’interno questo olio, dal profumo esotico.
Abbiamo infatti:

-lo scrub-in-oil
-lo shampoo doccia
-l’eau de toilette
-lo spray capelli effetto spiaggia
-l’olio secco idratante
-l’olio tradizionale nutriente
-l’olio idratante iridescente

In particolare vorrei soffermarmi su quest’ultimo prodotto, l’olio iridescente… ma perchè??
Perchè oltre alle numerose proprietà sopra elencate, al suo interno contiene dei brillantini che sublimano ed esaltano l’abbronzatura. Perfetto per chi vuole mantenere ed esaltare il colorito estivo ma allo stesso tempo vuole idratare la pelle messa a dura prova da sole e mare.
Si può utilizzare anche sui capelli.

Olio tradizionale nutriente su pelle e capelli

L’originale olio di Monoi di Tahiti, per essere realizzato, deve seguire un rigido codice di preparazione che sovrintende all’intero processo di produzione.
Con i fiori di Tiarè, ancora in boccio si produce un olio vegetale profumato, mediante l’antica tecnica dell’”enfleurage”, che consiste nel far macerare i fiori di Tiarè nell’olio di Cocco, fino a farlo saturare della loro fragranza 

Alla fine del processo, che dura un paio di settimane, si separa un olio, chiamato Monoi di Tahiti, che risulterà particolarmente impregnato della fragranza del fiore di Tiarè.

L’olio nutriente puro monoi, Yves Rocher con il 97% di ingredienti di origine naturale può essere usato sulla pelle:

-Come idratante da applicare direttamente sulla cute asciutta dopo il bagno o la doccia;
-Come rimedio contro la pelle secca e per ridurre le screpolature;
-Come “additivo” da aggiungere alla propria crema corpo per coadiuvarne l’azione idratante e nutriente;
-Come rimedio emolliente contro le scottature solari;
-Dopo l’esposizione solare per reidratare e nutrire la pelle al posto dei “classici” prodotti doposole;
-Come olio per cuticole;
-Come olio da bagno (aggiungendone qualche goccia all’acqua della vasca è possibile fare bagni rilassanti e profumati);
-Come olio da massaggio.

Nell’ambito della cura dei capelli, invece, può essere utilizzato:

-Per fare degli impacchi prima dello shampoo; in questi casi è sufficiente applicare l’olio di Monoi sulla chioma, raccogliere i capelli e lasciare in posa per 20-30 minuti circa; dopodiché, procedere con il normale lavaggio: i capelli appariranno più morbidi e lucenti e saranno più facili da pettinare (effetto districante).

-Sui capelli asciutti, applicandone una piccolissima quantità (in particolare su lunghezze e punte) al fine di ottenere un effetto luminoso e un intenso profumo.

-Al mare o in piscina, sui capelli asciutti o bagnati per proteggerli da sole, salsedine e cloro.



Se ti è piaciuto l’articolo lascia un like!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: